NEWS

RIBADITA LA NECESSITA’ DI ACQUISIRE UN CONSENSO INFORMATO DETTAGLIATO PRIMA DELL’ESECUZIONE DI INTERVENTI CHIRURGICI

La sentenza 11 dicembre 2013, n. 27751, della Corte di Cassazione (sezione 3 Civile) ripropone il problema di cosa deve essere specificato al momento dell’acquisizione di un consenso informato per atto chirurgico.

Il fatto su cui si discuteva era la morte di un minore in seguito ad intervento di tonsillectomia, a causa della concomitanza di due eventi ritenuti straordinari: un distacco precoce dell’escara (in seconda giornata) e l’insorgenza di una emorragia mortale. Si riteneva che l’imprevedibilità dei due eventi escludesse dalla necessità di una corretta informazione pre-chirurgica, cioè che non ci fosse l’obbligo di informazione circa un evento eccezionale come quello verificatosi.

La Corte non è stata di questo avviso.

Vai all'articolo completo